UIA: RC Professionale Amministratori Condominio Bonus 110% -La Nostra Proposta

30/07/2020

Gentili Colleghe, Egregi Colleghi.

Le attività di un amministratore di condominio negli ultimi anni si sono notevolmente evolute, in tempi non remoti molti si ricorderanno che era anche una attività “di fiducia” conferita al condomino che aveva del tempo libero, sapeva qualcosa di amministrazione ed era dotato di una discreta dose di pazienza. 

L’evoluzione di questa professione ha visto nascere albi/associazioni professionali, il dover frequentare dei corsi abilitanti, sostenere esami. Soprattutto nelle grandi città la sola gestione, ad esempio, dei condomini insolventi è diventato un tema di notevole importanza che richiede l’adozione di misure gestibili da strutture organizzate e quindi complesse.

Due anni fa circa è intervenuto un provvedimento legislativo di natura cogente che prevede, in caso lavori straordinari al condominio, idonea copertura assicurativa. Se i massimali di polizza non sono ragionevolmente congrui è fatto obbligo di adeguamento non inferiore all’importo stesso dei lavori, come stabilito dalla Legge 11 dicembre 2012, n. 220 Art. 9. - Modifiche alla disciplina del condominio negli edifici (G.U. n. 293 del 17 dicembre 2012)

La legge 220/2012 prevede che l’assemblea condominiale possa condizionare la nomina dell’amministratore alla esibizione di una polizza di rc professionale. E’ una facoltà ma presentarsi senza fornire una garanzia minima ai futuri amministrati può costituire ben scarso biglietto da visita. Non ultimo aggiungiamo che il contenzioso nei confronti degli amministratori è aumentato in modo esponenziale, più di una Compagnia non offre polizza di tutela legale a questi professionisti. 

Alla situazione descritta si aggiunge il nuovo provvedimento relativo al bonus 110%. Le categorie più esposte, quelle tecniche, devono obbligatoriamente fornire evidenza che oltre polizza professionale sono assicurati con massimale non inferiore a 500.000 euro. La misura indicata dovrebbe in teoria tenere al sicuro sia i destinatari (condomini) sia il fulcro del condominio: l’amministratore. Come tutti sappiamo non è sempre così, la possibilità di un coinvolgimento e richiesta danni per “ipotesi bonus 110%” non è remota. Ipotizzare una responsabilità concorrente, sempre da provare, potrebbe essere realtà concreta. 

Per far fronte a questa eventualità UIA ha predisposto due opzioni di copertura, la prima destinata agli amministratori già assicurati con noi, la seconda configurata per quelli che hanno già una polizza con altre Compagnie.

Siamo a vostra disposizione.                


UIA Direzione Tecnica