110% per emissioni corrette - materiale a supporto richieste di copertura

26/04/2021

Gentili Colleghe, Egregi Colleghi,
 

la scorsa settimana, per esempio, abbiamo ricevuto una richiesta per una asseverazione. Alla domanda "quando iniziano i lavori?", risposta: "sono già finiti".  Non è neppure la più stupefacente delle domande, ci si chiede come sia possibile effettuare i lavori senza aprire la pratica 110% sul sito dell'ente preposto.

Non parliamo della varietà di quanto possa essere considerato come lavoro trainante o trainato. "Sono comprese le tende da sole?", una sala giochi condominiale con annessi flipper, bigliardini, piccole giostre?".  Altro problema è l'IMPORTO DEI LAVORI: "il mio cliente ha 18 milioni di lavori da fare", poi per correttezza si controlla il volume complessivo delle attività dichiarate nella polizza professionale: 25.000 euro. Qualche dubbio sulla reale conoscenza degli impegni richiesti da questa opportunità economica che è il 110% possono insorgere.

Tra certificazioni (?), asseverazioni (?), lavori antisismici (?), i chiarimenti chiesti anche da altri professionisti come ad esempio i COMMERCIALISTI è di tutta evidenza la mancanza di una attività formativa ed aggiornamento però non può essere svolta dagli assicuratori. In teoria gli assicurati dovrebbero conoscere almeno quanto gli compete, è nostro principale compito raccogliere le informazioni, ordinarle per poter arrivare ad una diagnosi del rischio e possibilmente una quotazione.

Oltre alla criticità per massimali molto consistenti nell'ultimo periodo sono pervenute richieste 110% relative ai GENERAL CONTRACTOR. Società complesse che svolgono la funzione di COORDINATORI. Secondo una giurisprudenza che si sta affermando non può essere oggetto di detrazioni. Queste spese/fatturato dei general contractor includerebbero anche altre voci, come i costi professionali. La non detraibilità si basa sul fatto che i benefici attengono solo alle spese strettamente collegate agli interventi superbonus. Recente è la decisione della Agenzia delle Entrate che esprime parere negativo: è attività che non rientra nel perimetro operativo. Insomma ci troviamo di fronte ad una materia in costante evoluzione. Nel caso riceveste richieste fate molta attenzione ad individuare i soggetti realmente assicurabili.

Per semplificare la raccolta precisa dei lavori potete utilizzare lo schema che riportiamo https://www.uiainternational.net/downloads/UIA_ELENCO_LAVORI_110.zip augurandoci che possa esservi utile.



UIA Direzione Tecnica