I GEOMETRI ED IL SUPERBONUS 110% PRECISAZIONI OPERATIVE

04/05/2021

Gentili Colleghe, Egregi Colleghi,

le logiche commerciali comportano di comunicare ai professionisti di ogni genere informazioni anche con motivazioni "placebe". In chi gestisce masse di professionisti ha ben presente il dover fornire risposte soprattutto sulla spinta dettata da nuove problematiche. Dai visti alle asseverazioni ogni novità deve essere spiegata, ogni dubbio deve avere una spiegazione inattaccabile per evidenti ragioni.

In questi giorni abbiamo ricevuto richieste di informazioni in merito a quanto in oggetto, ci viene chiesto se le nostre proposte assicurative per GEOMETRI e GEOMETRI LAUREATI siano conformi ed in regola con le disposizioni vigenti tutte.

In primis occorre sempre fare presente che il provvedimento relativo al SUPERBONUS recita che il professionista tecnico: Geometra, Perito Edile, Ingegnere, Architetto ed affini per operare nel sistema CERTIFICAZIONI/ASSEVERAZIONI devono avere sempre un massimale non inferiore ad € 500.000. A parte il caso di chi debba gestire lavori di importi superiori, la buona gestione della propria attività imporrebbe preservare il massimale della propria polizza ed acquistare separatamente altre e specifiche per i lavori, sia singoli che per più cantieri. Con o senza garanzia postuma che, ricordiamo, non è presente nelle condizioni di operatività del Decreto.

Non è in alcun modo richiesto altro tipo di specifica operativa, soprattutto nell'ambito delle attività propedeutiche ai lavori. Per maggior tranquillità è bastevole verificare se nelle CONDIZIONI di POLIZZA sia presente una specifica ESCLUSIONE. Quanto esposto potrebbe avere deroga nel caso che un Ordine di appartenenza non abbia esplicitamente richiesto idonea appendice.

DANNI DI NATURA PATRIMONIALE: nel caso delle nostre polizze questa tipologia è da sempre inclusa, può capitare che in alcune polizze MULTIRISCHIO questa voce potrebbe essere in qualche modo limitata.

VINCOLO DI SOLIDARIETA': oramai tutte le polizze riportano in una forma o nell'altra la disciplina di questa garanzia. In tutte le polizze è sempre presente il DIRITTO DI REGRESSO nei confronti di altri responsabili.

Le ATTIVITA' connesse al reperimento di CONCESSIONI, FINANZIAMENTI, BENEFICI FISCALI ecc ecc ecc: sono tutte prerogative professionali che non richiedono specifiche operatività. Il tecnico che predispone le redazione tecnica effettua una prestazione che è parte della sua attività principale. Un errore tecnico in fase di compilazione è sempre garantito, non si può dire altrettanto se la presentazione della pratica non venga accettata per fattori non pertinenti alla attività svolta. La mancata erogazione di un finanziamento, per esempio, dovuta all'esaurimento dei fondi non è solitamente ascrivibile all'assicurato come pure obbligazioni assunte volontariamente che esorbitano dalla professione così come comunemente intesa.

PROROGA di SCADENZA: l'attuale clima socio economico, come tutti abbiamo presente, ha comportato slittamenti nelle tempistiche del pagamento dei premi di polizza. Tutte le nostre polizze non hanno mai avuto i quindici giorni di mora/proroga, alla data indicata in polizza il contratto si risolve senza alcun prolungamento.

Alcuni prodotti assicurativi che commercializziamo possono avere il TACITO RINNOVO, se vi è obbligo di rinnovo dal parte della Compagnia, analogo obbligo vige nei confronti dell'assicurato. Ignorare la scadenza, non inviare tempestivamente la volontà a non rinnovare può comportare gli ATTI LEGALI, aspetto poco simpatico, vi chiediamo porre attenzione.

UIA Ufficio Tecnico