UIA - Le Polizze D&O Per Ordini E Collegi - Proponibilita' Della Colpa Lieve

29/06/2018

Gentili Colleghe, Egregi Colleghi,

grazie a voi UIA, tramite i suoi partner assicurativi Lloyd's e Tokio Marine HCC, assicura un interessante numero di polizze amministratori di società dette anche D&O. Dalle prime polizze, emesse come coperture locali per conto di multinazionali operanti in Italia, ad oggi abbiamo assistito ad una evoluzione che oggi dichiara un bacino non più potenziale ma reale e molto variegato:  dal comitato di festeggiamenti del pesce sfilettato per arrivare alla banca od alla Compagnia di Assicurazione. 

Un settore molto sensibile è quello degli Ordini Professionali, le disposizioni legislative hanno caricato su queste realtà sempre maggiori e nuovi gravami, per queste ragioni abbiamo - per esempio - assistito alla nascita degli Organismi di Composizione della Crisi, ai Consigli di disciplina. Buona parte dei componenti di Ordini e Collegi, che sono ovviamente dei professionisti, hanno sintetizzato che i ruoli svolti non hanno più "la vernice" di essere quasi esclusivamente un meritorio biglietto da visita. Oggi, al pari di aziende di natura privata, i compiti e le responsabilità hanno dei carichi estremamente gravosi che possono essere fonti di diatribe del tipo "handle with care". 

Le responsabilità nei confronti della PUBBLICA AMMINISTRAZIONE, degli ISCRITTI, di AZIENDE FORNITRICI, di TERZI in GENERE, del proprio PERSONALE DIPENDENTE richiedono una attenzione di altissimo livello. Si pensi solo alle conseguenze in merito alla decisione sugli investimenti predisposti nella gestione dei fondi versati dagli iscritti, o alle possibili criticità riconducibili ad una DECISIONE DISCIPLINARE. Precisiamo, come sempre, che non si tratta di ipotesi remote ma semplicemente di posizioni da noi gestite come sinistri.

La maggior parte dei professionisti facenti parte di Ordini e Collegi hanno competenze specifiche relazionate ai loro currricula professionali, un ingegnere civile strutturista sarà sicuramente una eccelsa mente nella sua professione ma possiamo dire senza tema di essere smentiti, avrà delle lacune su altre tematiche molto importanti a livello associativo. Pretendere che "i nostri professionisti" siano preparatissimi tuttologi è francamente una speranza con poco fondamento. 

Sulla oggettiva inadeguatezza non pensiamo possano sorgere dubbi, chi è in grado oggi di seguire le proprie fiscalità senza l'aiuto di un esperto? Non abbiamo ne voglia ne tempo, siamo già oberati dal carico burocratico quotidiano ed ogni tanto dobbiamo anche pensare a produrre. In poche parole, ci fidiamo e firmiamo confidando nel professionista. In analogo comportamento troviamo anche i vari componenti di queste strutture: si affidano al professionista che gli risolve il problema insorgente. 

Tra gli interlocutori di Ordini e Collegi ci siamo anche noi assicuratori, abbiamo potuto riscontrare offerte che pur avendo contenuti assicurativi (nessuno lo mette in dubbio) poco riflettono sulla congruità tra le necessità assicurative e quello che si ha "in magazzino" da offrire. Da qualche tempo assistiamo al proliferare di proposte poco o per nulla in linea con quelle che dovrebbero essere coperture assicurative "taylor made" e quindi realmente utili a questo importante bacino. Per queste ragioni siamo ad inviarvi un nostro report sulla fondatezza della cd polizze D&O Colpa Lieve che forse avranno una loro valenza (tanto, molto ridotta) ma che per delle strutture complesse come lo sono gli Ordini Professionali ed i Collegi lasciano delle aree operative scoperte di non scarsa importanza: quasi tutto. 

Armatevi di pazienza e leggete l'allegato. UIA è come sempre a Vostra disposizione!

https://www.uiainternational.net/downloads/ASI_D&O_INTERPRETAZIONI_OPERATIVE.pdf

UIA Ufficio tecnico